salta al contenuto

Ricerca altre vendite

Cosa
 
Includi aste passate
 
 
 
 
 
 
Tutti i risultati
La ricerca ha prodotto 8 risultati

Beni Mobili

Concordato Preventivo 7/2017

Curatore Dott. Stefano Broglia
Giudice Dott.ssa Francesca Paola Claris Appiani

Si procede alle operazioni di vendita dei beni facenti parte del ramo d'azienda del concordato preventivo " G. Barbieri srl".

Si tratta di un ramo di azienda costituito dai seguenti beni:

a) un dipendente;

b) 10 tablet Samsung Galaxy anno 2015;

c) contratto Aton terminali;

d) contratto noleggio HW e SW per server;

e) n.3 stampanti GK42 Etichette anno 2016;

f) Mezzi di trasporto interni, 2 commissionatori modello ECE 224 HO e e commissionatori modello ECE 225 ed l retrattabile modello ETV 114;

g) magazzino da acquistare a prezzo di costo per la parte utilizzabile/gradita dall'offerente;

h) roll container standard con relativi ripiani.

Prezzo base della vendita competitiva: Euro 200.000,00 (duecentomila/00).

Nel caso di piu' offerte si procederà con rilancio minimo di euro 2.000,00.

Il Commissario Giudiziale AVVISA che il Tribunale di Pavia ha disposto l'apertura delle buste e la vendita dei beni per il giorno 03/10/2017 alle ore 12:00, avanti al Giudice Delegato dott.ssa Francesca Paola Claris Appiani.

Offerta irrevocabile dovrà essere depositata presso la Cancelleria Fallimentare del Tribunale di Pavia entro le ore 12.00 del 02/10/2017.

Per maggiori informazioni contattare il Commissario Giudiziale, dott. Stefano Broglia con studio professionale in Pavia, Strada Nuova 51, telefono n. 0382-26680/26983, fax n. 0382/24272 - s.broglia@studioricevuti.it; v.marchesi@studioricevuti.it.
 

Data Pubblicazione: 07/08/17

Documentazione disponibile:

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.

Composizione crisi da sovraindebitamento

Composizione crisi da sovraindebitamento 555/2015

Curatore Dott.ssa S. Tavernini
Giudice Dr. A. Balba

Il Giudice Delegato, visto l'art. 10 L.- 3012, letta la proposta d'accordo, fissa udienza al 20.09.2017 ore 11,30 disponendo la comunicazione della proposta e del presente decreto ai creditori almeno 30 giorni prima, dispone che, sino al momento in cui il provvedimento di omologazione diventi definitivo, non possono, sotto pena di nullità, essere iniziate o proseguite azioni individuali né disposti sequestri conservativi ne' acquistati diritti di prelazione sul patrimonio del debitore che ha presentato la proposta d'accordo, da parte dei creditori aventi titolo o causa anteriore; la sospensione non opera nei confronti dei titolari di crediti impignorabili.

Avvisa il proponente che sino alla data di omologazione dell'accordo gli atti eccedenti l'ordinaria amministrazione compiuti senza l'autorizzazione del Giudice sono inefficaci rispetto ai creditori anteriori al momento in cui é stata eseguita la pubblicità del decreto.

Avvisa i creditori che gli stessi potranno far pervenire, anche per telegramma o per lettera raccomandata con avviso di ricevimento o per telefax o per posta elettronica certificata, all'organismo di composizione della crisi, dichiarazione sottoscritta del proprio consenso alla proposta almeno dieci giorni prima dell'udienza sopra fissata.

In mancanza, si ritiene che abbiano prestato consenso alla proposta nei termini in cui è stata loro comunicata.

 

 

Data Pubblicazione: 01/08/17

 

Documentazione disponibile:

Documenti in formato Pdf.
I link alla documentazione si aprono in una nuova finestra e potrebbero non essere conformi alla Legge 4/2004.